Tecnica percutanea - 5º dito varo

Tecnica percutanea
Parliamo di 5º dito varo quando il 5º dito devia all'interno e spesso si sovrappone al 4º dito, con formazione di callosità dolorosa dorsale. Il 5º dito varo può associarsi o meno alla sporgenza laterale della testa del 5º metatarso, detta "bunionette" o "Taylor's bunion" (dall'Inglese "callo del sarto", poiché anticamente i sarti cucivano a mano con i piedi incrociati, il che provocava un callo sul bordo esterno dell'avampiede).

Il 5º dito varo è una deformità congenita, legata per lo più alla brevità dell'estensore del dito, che lo tira indietro ed in dentro; correggibile in età neonatale con cerottaggi, gradualmente si struttura anche per la retrazione dell'estensore e della parte mediale della capsula metatarso-falangea.

foto che rappresenta la patologia tailor BunionLa bunionette ha anch'essa origine congenita, e dipende dal tipo di deformità:
  • aumento di grandezza della testa di M5
  • M5 escurvato (cioè curvato verso la parte esterna del piede)
  • M5 valgo (dritto ma orientato in fuori)
La tecnica percutanea si rivela preziosa particolarmente nel caso del 5° dito varo sovraddotto e del "taylor's bunion", in quanto la correzione di entrambe le deformità si ottiene in tempi brevi con gesti minimi sulle parti molli e sull'osso seguiti dal carico immediato, laddove la chirurgia aperta necessita di tecniche (ad es. quella di "Zanoli" per il 5º dito varo) che comportano incisioni cutanee ampie, trasposizioni tendinee abbastanza complesse, resezioni ossee non proprio semplicissime da effettuare e sintetizzare, e solitamente l'uso di un filo metallico che sporge per un mese dal 5º raggio nonchè scarico dell'avampiede per analogo periodo.

Per un consulto con il dottore o per conoscere dove opera vedi contatti.

Guarda dove visito e opero.

Dott. Pio Maria De Pasquali