13
Mer, Dicembre
immagine avatar Dott. Pio Maria De Pasquali

Salute del piede - Unghie incarnite

Salute del piede

Nota ai medici come onicocriptosi, le unghie incarnite sono un problema comune e doloroso che si presenta quando la pelle su uno o entrambi i lati di un'unghia cresce oltre i bordi dell'unghia, or quando l'unghia cresce sotto la pelle. In genere questo disturbo è molto doloroso e può comportare infezione del dito. Alcuni casi di unghie incarnite sono cronici, con ripetuti episodi di dolore e infezione. Un'unghia incarnita può provocare irritazione, arrossamento, una fastidiosa sensazione di calore, nonché gonfiore.



Causa

immagine che rappresenta la patologia delle unghie incarnite

Le unghie incarnite si sviluppano per molte ragioni. In alcuni casi, il problema è congenito, ad esempio quando le unghie sono semplicemente troppo larghe. Le persone che presentano dita curve, o congenitamente o a causa di patologie come l'artrite, sono soggette al problema delle unghie incarnite. Spesso traumi, quali urtare il piede o il piede che viene pestato, possono essere la causa per cui un pezzetto di unghia viene spinta sottopelle. Le unghie incarnite possono essere provocate anche da traumi ripetuti, quali gli urti a cui i corridori sottopongono tipicamente i propri piedi.
La causa più comune è il taglio scorretto delle unghie che provoca una ricrescita sottopelle. Calze strette o scarpe con punta stretta non fanno altro che peggiorare la situazione. Se a lato dell'unghia la pelle è arrossata, se la zona è gonfia o dolente, è possibile che ci sia infezione. Questo avviene perché l'unghia incarnita costituisce spesso un ambiente caldo, umido e ricco di batteri. Quando l'unghia penetra sottopelle, fornisce un ottimo ingresso ai germi che possono provocare infezione. Se non viene trattata, l'unghia può inserirsi sottopelle provocando una infezione più grave. In entrambi i casi, l'infezione deve essere trattata con antibiotici fa eseguito un curettage con strumenti sterili.

Trattamento e Prevenzione

Le unghie incarnite dovrebbero essere trattate non appena il problema si manifesta. In molti casi, le persone che hanno unghie incarnite non infette riescono ad avere sollievo grazie al seguente semplice regime:

  • Mettere a mollo i piedi in acqua calda salata

  • Asciugarli con cura con una salvietta pulita

  • Applicare una blanda soluzione antisettica alla zona interessata

  • Fasciare il dito

Se sono presenti infiammazione, gonfiore, dolore o spurgo eccessivi, l'unghia è probabilmente infetta e dovrebbe essere trattata da un medico. Un podologo può tagliare o rimuovere l'unghia infetta tramite una procedura chirurgica ambulatoriale. Il medico può rimuovere la parte incarnita dell'unghia o la pelle in eccesso con un bisturi e trattare l'infezione. A meno che il problema sia congenito, il modo migliore per prevenire il problema delle unghie incarnite è proteggere il piede dai traumi ed indossare calzature che forniscano alle dita uno spazio adeguato.
Tagliare le unghie in modo corretto è fondamentale per prevenire il problema delle unghie incarnite. Usando un tronchesino di sicurezza, tagliate le unghie dritte in modo che l'angolo sia visibile. Se le unghie vengono tagliate troppo corte, si favorisce la crescita dell'angolo dell'unghia sottopelle. Quando il bordo dell'unghia comincia a crescere sottopelle, si tende naturalmente a tagliare angolarmente al bordo dell'unghia per alleviare il dolore. Certo, questo allevia il dolore temporaneamente, ma può anche dare inizio a una spirale discendente, inducendo l'unghia a crescere sempre più in profondità.

Guarda dove visito e opero.

Dott. Pio Maria De Pasquali